Salta al contenuto

World Restart a Heart Day

L'RCP dell'astante salva vite

World Restart a Heart Day è una giornata per la consapevolezza globale che punta sull’aumento della pratica dell’RCP da parte di soccorritori occasionali. A partire dagli scolari che imparano a salvare la vita di una persona cara, ai professionisti sanitari che ripassano le proprie competenze sull’RCP, oggi vengono tenuti eventi di formazioni sull’RCP in tutto il mondo.

La giornata World Restart a Heart Day è un’iniziativa dell’International Liaison Committee on Resuscitation (ILCOR) e dello European Resuscitation Council.

Sapreste cosa fare di fronte a un arresto cardiaco improvviso?

1 persona su 20 assisterà ad un arresto cardiaco nel corso della propria vita. 

Il 70% degli arresti cardiaci si verifica in casa.

Per ogni minuto senza RCP e defibrillazione, le possibilità di sopravvivenza di una vittima scendono del 7-10%.

Le percentuali di sopravvivenza sono 3 volte maggiori quando viene praticata l’RCP e la defibrillazione dagli astanti.

Riferimenti

Gräsner, Jan-Thorsten et al. (2016). EuReCa ONE 27 Nations, ONE Europe, ONE Registry: A prospective one month analysis of out-of-hospital cardiac arrest outcomes in 27 countries in Europe. Resuscitation, volume 109, pagine 188-195. Tratto da: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0300957216300995

Creare comunità di soccorritori salvavita

È essenziale che le persone della comunità agiscano. La soluzione è un training diffuso sull'RCP in tutte le comunità. Il riconoscimento precoce di un arresto cardiaco in stadio iniziale e la conoscenza delle procedure da attuare successivamente possono migliorare notevolmente i risultati e la sopravvivenza dei pazienti.

In molti paesi, tra cui Stati Uniti, Norvegia, Svezia, Singapore, Corea, Regno Unito e Danimarca, sono state avviate iniziative di training per un gran numero di astanti della comunità attraverso scuole o organizzazioni di volontariato.